neve in sicilia

Puntuale, come annunciato dai meteorologi, l'ondata di freddo artico si è abbattuta sull'Isola.

PALERMO - Arriva accompagnata dalla bufera la Befana 2017. Puntuale, come annunciato dai meteorologi, la prima ondata di maltempo si è abbattuta su tutta la Sicilia, sferzandola con venti gelidi e portando i primi fiocchi di neve anche a bassa quota, fin sulle coste. Intorno a Palermo, Monreale, San Martino delle Scale e Piano Geli si sono svegliati imbiancati. Più intense le nevicate sui monti della Sicilia, Madonie e Nebrodi in primis. Il capoluogo siciliano si è svegliato invece sotto i colpi di una grandinata breve ma intensa. Le temperature in calo verticale si aggirano tra i 2 e i 7 gradi.

11.55 - Neve anche a basse quote, temperature a picco, difficoltà di collegamenti. Il maltempo nelle Madonie è arrivato con nevicate abbondanti soprattutto tra Petralia Sottana (nella foto) e Polizzi Generosa nel palermitano. A Piano Battaglia la temperatura è scesa a meno otto gradi mentre la neve ha raggiunto in alcuni punti i 30 centimetri. A Petralia Sottana sono entrati in azione i mezzi spazzaneve per assicurare i collegamenti con l'ospedale Madonna dell'Alto. Rientra nel piano di emergenza messo a punto dal Cov (comitato operativo viabilità) in collaborazione con la Protezione civile, l'Anas e il Parco delle Madonie.

11.30 - Epifania innevata in tutta la provincia di Messina. Molti paesi della riviera ionica e dei Nebrodi dopo la brusca diminuzione delle temperature si sono risvegliati oggi con la neve. Sui Nebrodi e nella zona tirrenica Montalbano Elicona, Tortorici, Galatti Mamertino, Librizzi, Casteldilucio e Rocca di Caprileone sono innevati. Nella zona ionica Alì Terme, Mandanici, Mongiuffi Melia sono imbiancate. Neve anche ad Antillo con oltre trenta centimetri e disagi per gli automobilisti. A Messina le temperature sono scese quasi vicino allo zero in nottata ma non c'è neve in città.

10.55 - Il Comune di Palermo ha attivato un numero di telefono per le emergenze relative ai senza fissa dimora. Per contattare la centrale operativa della polizia municipale relativamente alle segnalazioni a supporto delle persone senza fissa dimora per l'emergenza freddo in città il numero telefonico attivo oggi è il seguente: 0916733432. La Croce Rossa Italiana effettuerà i trasporti presso il dormitorio comunale di Piazza della Pace, il servizio di prima accoglienza comunale di via del Granatiere, lo spazio di accoglienza Caritas di vicolo S. Carlo, lo spazio di accoglienza del Centro S. Chiara a Ballarò. Ogni sera, indipendentemente dal freddo in arrivo, sono attivi gli enti per assistenza su strada. Fra gli enti: OPC Le ali, Gli angeli della notte, Cammino d'amore, Anirbas, Anas, Caritas, Croce Rossa Italiana, Rotary Francesca Morvillo. "Ricordiamo anche - è scritto in una nota - che il Comune di Palermo ha predisposto i servizi a supporto delle persone senza fissa dimora, in collaborazione con enti di terzo settore che gestiscono i servizi di emergenza sociale per conto del Comune (dormitorio, assistenza notturna e diurna su strada, ricoveri di urgenza, mensa) e gli enti di volontariato che si occupano dei senza dimora. Sono stati rafforzati i servizi già attivi di ospitalità notturne per tutti coloro che decideranno di chiedere ospitalità ed il relativo trasporto dalla strada ai posti al chiuso".

Già nella notte fiocchi di neve sono caduti già a Cammarata, Sant'Angelo Muxaro, Racalmuto e Grotte. Questa mattina invece anche il capoluogo ha visto la neve, caduta copiosa senza però attecchire sull'asfalto. Alcuni paesi della provincia, come Aragona e altri paesi collinari sono in questo momento sotto un manto bianco che rende originale questa Epifania. Per chi si mette in viaggio sulla Ss 189 è obbligatorio usare le catene o gli pneumatici da neve, da Comitini a Lercara Friddi.

9.29 - Tetti e strade imbiancate al limite dell'impraticabilità dalle prime ore del giorno a Canicattì (Ag) a cavallo delle province di Agrigento e Caltanissetta. La neve caduta a fiocchi già da dopo la mezzanotte si è accumulata rendendo difficoltosa la circolazione soprattutto in alcuni tratti della SS 640 Porto Empedocle-Caltanissetta che sono ghiacciati. Le strade presentano alcuni centimetri di neve. Diverse le richieste di aiuto di automobilisti in transito a vigili del fuoco e forze dell'ordine.

neve sicilia disagi

9.26 - A causa del maltempo le Eolie sono prive di collegamenti marittimi. Aliscafi e traghetti sono fermi nei porti per il mare molto mosso. Il vento soffia da nord con raffiche di 46 km/h. Il mare è anche forza 7. Anche la neve è comparsa su qualche isola. Sia nelle cime delle montagne che a bassa quota, come a Quattropani e Pianoconte a Lipari. A Stromboli per l'isolamento, le medicine e le bombole di ossigeno sono arrivate con la motovedetta della guardia costiera di Lipari che ha sfidato il mare in tempesta, mentre la nave cisterna "Attilio Ievoli" della Marnavi da Napoli ha garantito l'acqua (5500 tonnellate) ai cittadini dell'isola di Vulcano.

9.15 - I Nebrodi imbiancati, il video da Cesarò, in provincia di Messina.

9.10 - Un'ambulanza questa notte è rimasta bloccata per la neve alta a Poggio San Francesco, nel territorio di Altofonte, mentre trasportava un paziente in ospedale. Il personale del 118 ha lanciato l'allarme alla centrale dei vigili del fuoco e i pompieri hanno liberato in circa due ore il mezzo di soccorso.

Ieri si è tenuta presso la Prefettura di Palermo una riunione del Comitato Operativo per la Viabilità (C.O.V.) della provincia di Palermo, con la partecipazione dei rappresentanti della Polizia Stradale, dell’Arma dei Carabinieri, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, nonchè dell’ufficio di Protezione Civile della Città Metropolitana di Palermo e dell’Anas. Nel caso si verifichino nevicate abbondanti, l’Anas emetterà apposita ordinanza di chiusura al transito del tratto autostradale dallo svincolo di Buonfornello (carreggiata Palermo-Catania) e dallo svincolo Resuttano (carreggiata Catania-Palermo) per l’autostrada A19, mentre per quanto riguarda l’autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo del tratto dallo svincolo di Terrasini (carreggiata Palermo-Mazara del Vallo) e dallo svincolo Balestrate (carreggiata Mazara del Vallo-Palermo). Particolare attenzione è richiesta nel percorrere le strade statali di montagna.

Il Comitato operativo per la viabilità ha anche diffuso alcuni importanti consigli per gli automobilisti. Considerando i riflessi sulla circolazione stradale che potranno verificarsi a causa delle precipitazioni nevose, Viabilità Italia consiglia di mettersi in viaggio solo dopo essersi informati sulle condizioni della viabilità. Si invitano tutti i conducenti a partire solo dopo aver controllato l’efficienza del veicolo e di verificare la dotazione di giubbini rifrangenti, del segnale triangolare di pericolo, di catene da neve o con pneumatici invernali in buone condizioni. L’uso di pneumatici invernali in luogo delle catene da neve risulta più sicuro nel transito su strade e autostrade in condizioni di fondo innevato; ove si disponesse delle sole catene, evitare assolutamente di montarle o smontarle lungo le corsie di emergenza o di marcia o all’interno delle gallerie per evitare gravi rischi per la sicurezza delle persone e intralcio ai mezzi di sgombero della neve (l’operazione è consentita solo in Area di Servizio e di Parcheggio). Si raccomanda di evitare qualsiasi distrazione alla guida, soprattutto quella causata dall’utilizzo, vietato, dei cellulari. Si raccomanda di mantenere sempre idonea distanza di sicurezza dal veicolo che precede, di moderare la velocità, anche in relazione alla visibilità della strada, di allacciare le cinture di sicurezza anche nei sedili posteriori, di assicurare i bambini con seggiolini ed adattatori e di fare soste frequenti.

Fonte: livesicilia.it 

Pin It

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna



Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Premendo su ok accetti l'utilizzo dei nostri cookie